mercoledì 1 dicembre 2010

Che t'è successo?

Mentre (provo a) scrivo(ere) di star decadute in prossimità di decomposizione inizio a pensare di aver inconsciamente fatto la più grande cazzata della giornata. Ha ragione D.A., a volte mi lascio andare ad atti veramente schifosi. È però opportuno rammentare ai più (e anche a D.A.) che quando certe bombe esplodono azzerano ogni tipo di valenza programmatica. E non ti lasciano respirare in santa pace, perché in fondo è l'unica cosa che noi si vorrebbe fare.

A volte ripenso ai miei recenti diciassette anni, e a quante salde verità portavo dentro le magliette.

Nessun commento:

Posta un commento

Qui si trovano soltanto preziosi affetti e curiose dedizioni. Se qualcuno dovesse sentirsi offeso, elogiato, amato, disprezzato o inumidito è gentilmente pregato di denunciarmi, o di tacere andando a comprare un pollo nella prima rosticceria utile.